Serie A, i Torino Bulls chiudono il campionato al terzo posto

Sfumata la finale scudetto al termine delle due gare di semifinale contro Alleghe, le ragazze della serie A femminile dei Torino Bulls sono tornate in pista sabato pomeriggio al Tazzoli per l’ultimo impegno del loro campionato, ossia la finale per il terzo posto contro le Lakers di Egna. Un match che le gialloblu hanno vinto 4-3 (parziali 2-1 1-1 1-1), trovando la rete decisiva con Virginia Avanzi a un minuto e venti secondi dall’ultima sirena. Partita tutto sommato equilibrata, con le padrone di casa gialloblu più propositive in fase offensiva e anche più pericolose (40 a 21 il conto finale dei tiri in porta) e con la formazione ospite brava a difendersi e sfruttare le occasioni create. Le prime due reti – una per parte – arrivano in power play e a segnarle sono Silvia Carignano dopo 4 minuti e mezzo e Alice Gasperini, al 13esimo minuto. Anna De La Forest riporta subito in vantaggio i Bulls, che nel secondo quarto trovano la rete del 3-1 ancora con il capitano Silvia Carignano. Le Lakers non si arrendono e superata la mezzora accorciano in superiorità numerica con Lisa Gallmetzer. In apertura di terza frazione arriva il pareggio, siglato ancora in power play da Barbara Hafner. La sfida prosegue incerta e sembra avviata all’over time, ma a cinque minuti dalla fine Doris Prossliner viene mandata in panca puniti per quattro minuti in seguito a una carica irregolare. Inizia dunque un assedio gialloblu, che sfocia nella rete di Virginia Avanzi, brava a spingere in rete da breve distanza un disco vagante.

La stagione agonistica delle ragazze dei Torino Bulls si chiude dunque con un successo, seppur valido “soltanto” per il terzo posto. “L’obiettivo di inizio anno era la finale, di conseguenza non possiamo essere soddisfatti al cento per cento” è il commento di staff e dirigenza, “siamo comunque contenti per aver salutato la stagione con una vittoria, che possiamo considerare un buon punto di partenza per la prossima stagione. La squadra si rinforzerà con innesti di ragazze giovani che potranno sicuramente crescere giocando accanto alle giocatrici forti ed esperte già presenti in rosa. E proveremo a lottare per raggiungere una delle prime due posizioni in classifica”.

Attachment

Attenzione - Browser non aggiornato

Per vedere il sito correttamente aggiorna il tuo bwroser. Aggiorna il mio browser

×